spazzacamino scovolo

Scovolo per canna fumaria: guida alla scelta

Condividi se l'articolo ti è piaciuto!

Pulire il camino da soli è un’operazione di manutenzione facile e semplice che deve essere eseguita ad hoc.

Per rimuovere dalla canna fumaria la fuliggine, la cenere ed ogni “prodotto” residuale derivante dall’incinerazione della legna, è bene procurarsi la giusta strumentazione ed il kit di pulizia fai-da-te, compreso di scovolo per la pulizia profonda della canna fumaria.

Ma, quali caratteristiche tecniche e funzionali deve possedere uno scovolo per camino affinchè aiuti a rimuovere la fuliggine e la cenere?

Scopriamolo in questa guida dedicata!

Scovolo per camino: quali caratteristiche deve possedere?

Per assicurarsi una corretta manutenzione fai-da-te e per limitare il rischio di incendio ogni qual volta si accende il camino per riscaldare l’ambiente domestico, è fondamentale scegliere il giusto scovolo. Consigliamo comunque di mantenere una corretta pulizia del camino anche seguendo i 5 consigli per tenere pulito il camino.

Lo scovolo è un’asta dotata di riccio di varie dimensioni, rotondo o quadrato, che assicura la profonda pulizia della canna fumaria, eliminando la cenere, la fuliggine e ogni deposito accumulatosi nel condotto del camino.

Potrebbe esserti utile la guida: Come pulire il camino da soli

Nella valutazione della scelta d’acquisto del migliore scovolo per canna fumaria, è importante prestare la massima attenzione alla tipologia e dimensione dei condotti.

Per i condotti tradizionali di mattoni e cemento presenti nelle abitazioni datate, è consigliabile l’acquisto di uno scovolo per canna fumaria di materiale duro e resistente come l’acciaio inox che consente una pulizia profonda della canna fumaria.

Per gli edifici moderni, di recente costruzione, occorre procurarsi uno scovolo per canna fumaria di materiale flessibile, di nylon o di plastica, per evitare di rovinare il condotto.

Oltre al materiale del condotto, per scegliere il giusto scovolo per canna fumaria è determinante valutarne la sezione: rettangolare, quadrata, ovale, rotonda, etc.

Il diametro del condotto della canna fumaria incide sulla dimensione dello scovolo da utilizzare.

Per assicurare una corretta manutenzione fai-da-te, è buon consiglio sceglierne uno con diametro più grande ritagliarlo eventualmente con l’utilizzo di una pinza.

Per facilitare la manualità nell’utilizzo dello scovolo per canna fumaria durante l’operazione di pulizia fai-da-te, aggiungi un metro e mezzo alla lunghezza del condotto.

Scovolo per condotti canna fumaria: quali accessori scegliere?

Per facilitare l’operazione di pulizia del condotto della canna fumaria, è buon consiglio acquistare kit di pulizia che comprendono tutto il materiale necessario per assicurare una manutenzione profonda.

Tra i migliori kit fai-da-te, si consiglia di scegliere quelli dotati di diversi accessori:

  1. anello di guida, che serve a fissare una corda al bastone. È ideale nel caso in cui l’operazione di pulizia del condotto della canna fumaria sia eseguita da due persone, una sul tetto e l’altra alla bocca del camino
  2. tamponi e scovolini di dimensione piccola, ideali nei casi in cui il condotto della canna fumaria sia piuttosto “stretto”
  3. rotella di guida, si tratta di un accessorio da fissare in cima al bastone che consente una maggiore facilità nella guida dello scovolo durante l’operazione di pulizia.

Scovolo per canna fumaria: conclusioni

Non tutti sanno che è fondamentale acquistare uno scovolo per canna fumaria delle adeguate caratteristiche per facilitare l’operazione di pulizia profonda del condotto del camino dai depositi di fuliggine, cenere e polvere.

Per evitare incendi e fuoriuscite di fumo nero, è bene procurarsi uno scovolo delle giuste dimensioni, a seconda della sezione del condotto della canna fumaria.

Condividi se l'articolo ti è piaciuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *