florida welcome

Florida – The Sunshine State: lo stato del sole

Condividi se l'articolo ti è piaciuto!

Il nome alla Florida fu dato da uno dei primi esploratori spagnoli, l’avventuriero Juan Ponce de León nel 1513 che fu lo “scopritore della Florida”. Durante il mese di aprile, Ponce de Leon raggiunse la riva sulla costa nordorientale della Florida, l’area fu denominata “La Florida”, in onore della Pasqua Florida, la festa dei fiori, celebrazione pasquale spagnola.

Quando si dice Florida inevitabilmente le prime immagini che ci vengono in mente sono le spiagge di Miami, con il suo lungomare dove si affacciano i tanti hotels e locali, e Orlando, città dove la parola d’ordine è il divertimento e la spensieratezza. La capitale della Florida è invece Tallahassee, città di 180 mila abitanti.

Le spiagge più famose di Miami:

  • Lummus Park
  • Crandon Park Beach
  • Cape Florida State Park.
  • Surfside Beach. 
  • Bal Harbour Beach. 
  • Matheson Hammock Park Beach.
  • Virginia Key.

Miami anzi per essere precisi Miami Beach, è la zona dove si concentrano la maggior parte delle strutture alberghiere, zona molto conosciuta dai nottambuli invece è “Art Decò District”, qui infatti ci sono i più famosi locali ed i tanti edifici in stile anni ’30.

Se invece all’improvviso vi ritrovate in una zona di Miami dove si parla solo in spagnolo e le note musicali di “Salsa e Merengue” vi avvolgono, niente paura siete nel quartiere di “Little Havana”, dove risiede la maggior parte della popolazione cubana che vive a Miami.

Da Miami è possibile effettuare l’escursione al Parco Nazionale delle Everglades.

Le Everglades si estendono dal Lago Okeechobee a nord, alla Baia di Florida a sud.

Qui è possibile la navigazione sulle scure acque, profonde non più di un metro, “volando” su canne e vegetazione palustre con un “Airboat”, la caratteristica imbarcazione a fondo piatto con le grandi eliche esterne simili a grossi ventilatori.

L’ecosistema generatosi all’interno delle Everglades è davvero unico, ed è composto da una vasta distesa di piante subtropicali popolate da una fauna ricchissima, comprendente svariate specie in via d’estinzione, tra cui coccodrilli americani, delfini tursiopi, lamantini, aironi bianchi, aquile reali e falchi pescatori. Per quanto riguarda la vegetazione, si segnala la presenza di mangrovie, cipressi.

Orlando

Il Regno del divertimento e della fantasia è sicuramente Orlando, il cuore pulsante del turismo della Florida, e lega la sua fama a quella dei parchi a tema situati nelle sue vicinanze. In effetti sembra che i parchi abbiano permeato ogni angolo, e raggiunto con i loro enormi tentacoli gli alberghi ed i ristoranti di tutta la città.

Se vogliamo è tutta colpa di Walt Disney, dato che l’incredibile successo del Tampa Florida Magic Kingdom ha fatto sì che nella zona sorgesse tutta una serie di attrazioni ispirate a Disney, tanto che oggi è possibile trascorrere un’intera settimana ad Orlando visitando ogni giorno un parco giochi a tema diverso, come Epcot Centre, Animal Kingdom, oltre ai parchi della Disney è possibile immergersi anche nell’atmosfera cinematografica dell’Universal Orlando Resort, che comprende anche tre alberghi ed un quartiere dei divertimenti.

Nei due complessi della Universal la parola d’ordine è azione: gli Universal Studios Florida, pervasi da un’atmosfera hollywoodiana, oltre ad essere un’area ricreativa sono anche e soprattutto un vero e proprio set cinematografico, all’interno del quale non si può non provare il Back to the future, un’attrazione che simula un viaggio a bordo della macchina del tempo; le Islands of Adventure, che faranno la gioia di tutti coloro che amano le montagne russe, sono per l’appunto cinque “isole”, la Marvel Super Hero Island, incentrata sulle avventure di Spider Man, Jurassic Park, il Continente Perduto, la Toom Lagoon e il Seuss Landing, con queste ultime due che risultano particolarmente adatte ai bambini. Un altro conosciutissimo parco è il SeaWorld, nato dall’abbinamento tra animali marini e attrazioni mozzafiato, dove si può ammirare l’orca Shamu e fare un giro sul Kraken, un ottovolante quasi completamente aperto. Sempre nel medesimo complesso si trova anche Journey to Atlantis, “Viaggio in Atlantide”, una sorta di montagna russa sull’acqua in cui si precipita in verticale da un’altezza di 18 metri.

Informazioni utile per visitare la Florida

• CLIMA

Il periodo ideale per visitare Miami è tra dicembre e maggio, quando le temperature medie si aggirano intorno ai 15-30 °C e le precipitazioni piovose sono scarse. L’estate è molto calda e umida, con quotidiani temporali pomeridiani. Giugno è il mese più piovoso, agosto quello più caldo.

• VIAGGIO

Miami ha due aeroporti: il Miami International Airport (MIA) e il Fort Lauderdale/Hollywood International Airport (FLL), le ore di volo sono circa 8, dall’Italia sono diverse le compagnie che effettuano voli diretti per Miami.

• FUSORARIO

– 6 ore

• DOCUMENTI

A partire dal 12 gennaio 2009 coloro i quali intendono recarsi negli Stati Uniti usufruendo del Visa Waiver Program, che consente di viaggiare senza il visto, (VWP – Visa Waiver Program), dovranno richiedere un’autorizzazione al viaggio elettronica, (ESTA -Electronic System for Travel Authorization) prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti.

Condividi se l'articolo ti è piaciuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *